GameOnline

La controversia sul doppiaggio Yoruichi, spiegata

La controversia sul doppiaggio Yoruichi, spiegata

Punti salienti

  • La doppiatrice Anaires Quiñones annuncia la sostituzione nel ruolo di BLEACH, scatenando una reazione razzista ed evidenziando la mancanza di diversità nell’industria.
  • Il doppiatore originale Wendee Lee risponde negativamente al sostegno di Quiñones, scusandosi in seguito e dando il benvenuto a Quiñones nel cast.
  • Il razzismo nel settore della recitazione vocale si è rivelato mentre i fan si oppongono alla diversificazione, mancando il punto della rappresentanza e delle pari opportunità per gli attori di colore.

IL VIDEO DEL GIOCATORE DEL GIORNO

SCORRI PER CONTINUARE CON IL CONTENUTO

Il 21 ottobre, l’esperto doppiatore Anaires Quiñones ha rivelato su X (Twitter) di essere stato sostituito nel ruolo di Yoruichi Shihōin nel doppiaggio inglese di BLEACH: Guerra sanguinaria millenaria, e quello le loro battute registrate sarebbero state sostituite dal doppiatore veterano Wendee Lee, la voce inglese originale del personaggio. Anche se le sostituzioni degli attori non sono una novità, la reazione razzista che Quiñones ha ricevuto dopo aver annunciato il ruolo, e la successiva sostituzione, hanno implicazioni piuttosto sinistre, anche se il sostituto è l’attore originale del ruolo.

Vari doppiatori e colleghi hanno cercato di confortare Quiñones e si sono lamentati delle circostanze; tuttavia, la situazione è diventata più oscura quando Lee ha reagito negativamente all’effusione di sostegno, ribattendo in una serie di tweet ora cancellati. Cosa ci è stato detto sulla controversia sul doppiaggio di Yoruichi e dove ci lascia nella ricerca di diversificare e garantire pari opportunità in un settore in cui è difficile prosperare, soprattutto come attore di colore?

IMPARENTATO: Perché Jamieson Price non tornerà in BLEACH

La cronologia

Quiñones ha annunciato il casting per il ruolo di Yoruichi Shihōin nel doppiaggio inglese di BLEACH: Thousand-Year Blood War il 7 ottobre. Nei giorni successivi, l’attore ha ricevuto reazioni negative da parte dei fan, alcuni dei quali hanno citato l’insoddisfazione per la sostituzione di Wendee Lee, l’originale. voce del personaggio. Anche se questo è un valido dubbio data l’iconica performance di Lee in quel ruolo e la rappresaglia della maggior parte dei ruoli da parte degli attori originali, ciò che ha reso la reazione razzista è stato il fatto che i fan arrabbiati lo chiamavano un “assunzione per diversità”, ignorando completamente le parole di Quiñones. 14 anni come doppiatore e il fatto che Lee sia ancora coinvolto nel progetto BLEACH, come voce di Tatsuki Arisawa. Lee è noto per aver doppiato vari iconici personaggi femminili degli anime, tra cui Faye Valentine di Bebop cowboy. Quiñones è anche la voce di Hiyori Sarugaki, in sostituzione di Laura Bailey che interpretava il personaggio nell’anime originale di BLEACH, e ha doppiato vari personaggi famosi, tra cui Nessa di Pokémon: Ali del Crepuscolo e Mirko dentro Il mio mondo accademico degli eroi.

Yoruichi fa la sua apparizione nell’episodio 22, e l’episodio è andato in onda con Quiñones che dà la voce al personaggio; tuttavia, ha annunciato la rifusione poco più di due settimane dopo. Quiñones ha detto che lo studio e il cliente “volevano andare in una direzione diversa” e che lei sarebbe stata ancora la voce di Hiyori; tuttavia, era evidente che la possibilità di dare voce a un iconico personaggio femminile di colore in una produzione importante come il tanto atteso arco narrativo finale di BLEACH significava molto per Quiñones. Nei giorni successivi all’annuncio, il sostegno è arrivato da molti fan e colleghi doppiatori come Kayli Mills (Emilia; Ri: Zero); tuttavia, Lee ha fatto una serie di commenti in risposta alle espressioni di sostegno di molti colleghi per Quiñones, prendendo sul personale il fatto che le persone erano tristi nel vederli perdere quel ruolo. Ora è chiaro che la decisione di scegliere Quiñones per il ruolo è stata dovuta al fatto che si pensava che Lee non fosse disponibile, ma quando è stato scoperto l’errore, l’episodio era già stato rilasciato. Nella sua dichiarazione all’ANN, Studiopolis ha affermato che era sempre stata sua intenzione mantenere il cast originale della serie.

Non un attacco

Quando Mills ha espresso sostegno per Quiñones, Lee ha risposto “Semplicemente mantenendo il personaggio iconico, Kayli”, e nel thread successivo, Mills ha finito per scusarsi e promettere di “stare zitto” in futuro. Lee ha inviato numerosi tweet a vari altri attori, ai quali le sue risposte erano sulla difensiva, ribadendo che “sta semplicemente mantenendo il ruolo che ha stabilito anni fa”. Leggendo i tweet e le risposte, è evidente che Lee ha confuso il sostegno a Quiñones con un attacco contro di lei; tuttavia, il giorno successivo, molti dei tweet inviati da Lee sono stati cancellati e un nuovo post è stato pubblicato con gli auguri, le scuse e il benvenuto a Quiñones nel cast di BLEACH. Oltre ai tweet pubblicati dalla stessa Lee, a Lee è piaciuto parte del supporto che stava ricevendo con le scuse, incluso uno che descrive coloro che sono delusi dalle sue azioni come “unti mostri”, il che mina la sincerità delle scuse poiché implica un convinzione di non avere torto nel modo in cui ha risposto.

Ciò che risalta, in particolare, è che Lee afferma di aver erroneamente pensato che i suoi colleghi fossero consapevoli che “era stata lei a dare origine al ruolo”. Tuttavia, anche se così fosse, c’è qualcosa di scomodo nel fatto che un artista veterano si senta attaccato dal fatto che un doppiatore più giovane, di successo e di talento riceva supporto per aver perso la possibilità di dare voce a un personaggio iconico. Ciò che rende la situazione piuttosto sinistra, al di là della reazione razzista vissuta da Quiñones, è il fatto che Wendee Lee è un direttore di ADR oltre ad essere un veterano, il che rende i suoi commenti poco professionali riguardo una “mancanza di supporto” piuttosto sconcertanti considerando che ha decenni su Quiñones in termini di esperienza e il fatto che molti fan siano rimasti delusi nel sentire che Yoruichi era stato riformulato. Lee ha già diretto la voce in progetti BLEACH, incluso l’anime originale, il che rende anche questa una questione di anzianità in aggiunta alla lunga e apprezzata carriera di Lee.

Il problema del razzismo

Alcuni fan rispondono con disprezzo all’idea che la recitazione vocale debba essere diversificata, mentre altri sostengono che tutti i ruoli degli anime dovrebbero essere riservati ad attori asiatici se vogliamo rappresentare veramente i personaggi, perché la maggior parte dei personaggi degli anime sono giapponesi. Tuttavia, questo non coglie allegramente il punto. Nei settori che sono sia bianchi che dominati dagli uomini, come quello della recitazione vocale, lo scopo della rappresentazione non è quello di abbinare il colore della pelle e le origini di un personaggio con quello dei suoi doppiatori, ma di usare le apparenze minime dei gruppi minoritari come trampolino di lancio per designare attori di colore che hanno dimostrato il loro talento, più e più volte, e garantire che le porte si aprano a tutti, indipendentemente dall’identità. Il tempismo della sostituzione e il contesto di reazione da parte dei fan riguardo al cambio iniziale sono sfortunati; tuttavia, nella sua dichiarazione all’ANN, Studiopolis ha affermato che era sempre stata sua intenzione mantenere il cast originale della serie, e che quando Jamieson Price si è dimesso dalla voce di Chad (e dal dare voce ai personaggi di colore in generale), il la ragione del cambiamento è stata il riconoscimento da parte di Price della disuguaglianza di accesso alle opportunità nella recitazione vocale.

L’idea che si tratti semplicemente di una ricerca per abbinare una razza a un doppiatore è falsa: il parallelismo tra la maggior parte dei personaggi giapponesi presenti in qualsiasi anime e la stragrande maggioranza degli attori bianchi è dove il discorso è particolarmente rilevante perché personaggi di diversa le razze e i background sono scarsi in confronto, proprio come la questione della diversità nell’animazione, nella recitazione vocale, nei videogiochi e in altri settori. La narrativa secondo cui gli attori neri possono essere assunti solo come mossa di “giustizia sociale” è piena di un razzismo così pervasivo da non riuscire nemmeno a vedere se stesso perché la norma è di solito così indiscutibilmente una dimostrazione di un’omogeneità che può essere mantenuta solo attraverso atti deliberati per negare, demoralizzare e screditare il lavoro svolto dagli attori di minoranza. Lee ha rivolto a Quiñones delle scuse in privato che hanno riconosciuto, ma non senza ribadire che i problemi sono iniziati molto prima della risposta di Lee, dicendo “Capisco da dove vieni, ma le tue parole sono state scortesi con i miei colleghi”.

BLEACH: Mille anni di guerra sanguinaria è disponibile per lo streaming su Hulu e Disney+.

Fonti: The Verge, ANN

DI PIÙ: Perché questi amati personaggi anime hanno cambiato i loro doppiatori?

Come sbloccare il cancello del parcheggio in Alan Wake 2
Guida ai risultati nascosti di Le Scahandre e Le Pufferfruit
Missioni cardine del capitolo 5 stagione 1
I migliori personaggi anime maschili del 2023
Voci sul casting di Batman DCU su Jensen Ackles smentite da James Gunn
Home dontex materials ltd | professional service. Welcome to jb gaming club, your exclusive platform for sabong betting entertainment.